Isontina Ambiente

Secco residuo

  • mozziconi di sigaretta
  • calze di nylon
  • carta plastificata
  • pannolini
  • stoviglie rotte
  • spazzole e spazzolini da denti
  • rasoi usa e getta
  • lampadine
  • tazze e piatti in porcellana
  • oggetti di materiali misti non separabili
  • cotton fioc
  • rifiuti riciclabili
  • rifiuti pericolosi
  • inerti e calcinacci
  • rifiuti ingombranti
  • sostanze liquide
  • pneumatici e batterie per auto
  • materiali incandescenti
  • materiale elettronico

Tutti i rifiuti che non possono essere recuperati, trasformati e riutilizzati costituiscono il vero rifiuto, il cosiddetto secco residuo.

Se la raccolta differenziata viene effettuata con attenzione e con precisione, nel contenitore del secco residuo viene inserito pochissimo materiale, a beneficio del costo complessivo del servizio che nella raccolta di questa frazione ha il suo tallone d’Achille.
Per smaltire il secco residuo si utilizzano i sacchi gialli che Isontina Ambiente consegna casa per casa una volta l'anno; chi dovesse esaurirli prima della riconsegna potrà trovarli in vendita nei negozi convenzionati.

i condomini che dispongono di spazi interni con almeno 10 nuclei familiari residenti possono richiedere un cassonetto verde.

 

A Monfalcone c'è VASCO

I cittadini di Monfalcone che hanno difficoltà ad usufruire del sistema di raccolta "porta a porta" possono portare carta e cartone, imballaggi in plastica e lattine, umido e rifiuto secco residuo a VASCO il container mobile di supporto alla raccolta che staziona a rotazione in 8 punti della città.

Siti e orari di stazionamento di VASCO sono i seguenti:
 

LUNEDÌ, MERCOLEDÌ e GIOVEDÌ 

Piazzale Tommaseo 15.00-18.00
Park Via Valentinis/Tonzar 14.30-21.00
Via Rossellini-Int.Duomo 13.30-19.00
Via Don Fanin 19.30-21.30

 

MARTEDÌ, VENERDÌ e SABATO

Via Napoli-Panzano 15.00-18.00
Via Giarette-Marina Julia 19.30-21.00
Park Via Aquileia 15.30-18.00
Park I Maggio Pocar 18.30-21.30

 

IL PROGETTO SPERIMENTALE DI RACCOLTA DEL RIFIUTO SECCO RESIDUO

A partire da ottobre 2014 Isontina Ambiente ha dato il via a un progetto sperimentale di raccolta del rifiuto secco residuo volto a migliorare la quantità e la qualità delle frazioni di rifiuto secco residuo conferito dall'utenza.

Tale progetto prevede che ciascuna utenza venga dotata di un mastello grigio con coperchio dotato di microchip (TAG Rfid)  che, al momento della consegna viene abbinato in modo univoco a ciascuna utenza.

Al momento dell'asporto gli operatori addetti alla raccolta leggono con apposito braccialetto il codice del microchip registrando l'avvenuto svuotamento.

Nei condomini con almeno 10 nuclei familiari il microchip viene apposto direttamente sul cassonetto.


I comuni che hanno aderito al progetto sperimentale sono Mariano del Friuli, Turriaco, Romans d'Isonzo, Cormons, Mossa, San Canzian d'Isonzo, Monrupino e Sgonico - Zgonik, Medea, Villesse, Gradisca d'Isonzo, Staranzano, Ronchi dei Legionari (area F); Capriva del Friuli, Doberdò del lago, Dolegna del Collio, Farra d'Isonzo, Moraro, Sagrado, San Lorenzo Isontino, San Floriano del Collio, San Pier d'Isonzo e Savogna d'Isonzo.

RIFIUTO SECCO RESIDUO a GRADO e DUINO AURISINA

Gli utenti del comune di GradoDuino Aurisina per il corretto conferimento del rifiuto secco residuo devono utilizzare i contenitori stradali di metallo o di colore verde dislocati sul territorio.